Il Conero è una bella zona per pedalare, colline e mare, poca pianura e tanti sali-scendi, ma per il monte si sale e basta. Dalla litoranea (via del Conero) che collega Ancona con Sirolo-Numana-Marcelli, pedalabile e molto bella da percorrere in entrambe le direzioni, si stacca la strada cieca che porta in cima (sono presenti le indicazioni – cartello marrone – poco prima di Sirolo se si viene da Ancona, poco dopo se si viene da Marcelli). E’ una salita breve ma tosta. La rampa di accesso è facile ma dopo la prima curva ecco presentarsi una rampa impegnativa 14%. Si respira un attimo all’8% e poi 1km al 12% con altre punte del 14%. Il panorama ben presto si chiude e la vista è occlusa dal bosco che costeggia la strada use this link. Le pendenze sono tra il 10 e 14%, quando finalmente “molla” è 9% e poi 7% quindi di nuovo 500m tra il 9-11%. Sono 3km scarsi di fatica, ci sono alcuni tronanti ma non danno molto respiro; solo una spianata poco prima della cima permette di sciogliere i muscoli ma nei 500m finali in doppia cifra si arriva di nuovo al 15%. Il punto di arrivo è un piazzale di un hotel/ristorante 452m di altitudine. La strada in realtà continua asfaltata ma in zona militare, verso antenne/ripetitori, per poi morire nel bosco oltre i 500m di quota: qui le pendenze non sono costanti, si sale a strappi ed è un po’ meno impegnativa. L’ambiente in cui si pedala è bello ma è solo in discesa che si riescono a vedere scorci del paesaggio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here