(EMILIA_ROMAGNA) Bobbio, Perino, Passo Santa Barbara, Sella de Generali, Coli, Bobbio, Passo Penice

Si tratta delle due “grandi salite” del piacentino, l’asfalto non è sempre perfetto ed è un percorso discretamente impegnativo da evitare in piena estate per la canicola e l’afa. Bobbio è il cuore della val Trebbia. Da qui si ridiscende la valle praticamente sino a Perino (imboccare la vecchia statale) dove poco prima dell’abitato si devia seguendo l’indicazione per il passo Santa Barbara (o Filipazzi o Boioli o Pineta di S. Agostino); durante l’ascesa ci sono un paio di bivi mal segnalati: al primo prendere la via di destra o di sinistra è indifferente, le strade si ricongiungono e le difficoltà sono pressoché  equivalenti; al secondo, situato quasi al termine della foresta di conifere, si deve prendere la strada che sale a sinistra onde evitare di scendere senza passare dal passo. In corrispondenza dell’Angelone (una statua raffigurante per l’appunto un angelo), si  prende la strada in salita che in poco più di 1km porta alla Sella dei Generali, uno dei luoghi più suggestivi della zona. Di qui si prosegue scendendo a Coli e poi Bobbio da dove si attacca il passo Penice. Una volta al passo è possibile salire ulteriormente sino alla vetta del monte, presso il santuario dedicato alla Madonna, imboccando la strada un po’ disconnessa presente dopo la curva dello scollinamento sulla sinistra.

p.s. la splendida immagine del Santuario della Madonna del Monte Penice è stata “rubata” al sito altavaltrebbia.net che vi si invita a consultare

Mappa e Altimetria

[map style=”width: auto; height:400px; margin:20px 0px 20px 0px; border: 1px solid black;” kml=”http://ciclopercorsi.eu/wp-content/uploads/bobbio.kml”]

Meteo


Meteo Bobbio

 

Vota questo articolo

1 COMMENT

  1. Ottimo articolo e percorso duro: segnalo che hanno riasfaltato la prima metà della strada che porta al santuario della Madonna del Penice, la seconda parte era già OK seppur con asfalto di grana grossa. Ora anche la prima parte è nera e liscia…l’ho percorsa sabato scorso 23/05/2015…ciao

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here